Le curiosità sessuali possono essere tante e la voglia di trans è una di esse, preparati a leggere storie piccanti su di loro. Il genere sessuale che riguarda le trans nel corso degli ultimi anni è salito alla ribalta e ha scatenato le fantasie più perverse di ogni uomo.

Essi nonostante non mettono in mostra questa loro fantasia perversa, bramano di potersi vivere un’esperienza hot con questi soggetti così ambigui quanto carichi di sensualità e mistero. Ecco perché le trans sono andate espandendosi e hanno avuto a che fare sempre più spesso con il genere maschile.

Le storie che ci sono su avventure sessuali con loro sono davvero tante ed una più intrigante dell’altra, in merito a ciò vale davvero la pena di leggerle. Quindi preparati psicologicamente ad avventurarti in una lettura che ti coinvolgerà davvero tanto, dove ti verrà automatico calarti nei panni del protagonista.

 

 

Voglia di Trans: una storia personale

Le donne sono il mio desiderio perverso da sempre ma essendo un appassionato di video porno su internet, man mano che navigavo all’interno di essi, ho allargato i miei orizzonti sessuali. Ho iniziato a vedere video a sfondo sessuale sul genere sopra citato e così la voglia di trans è aumentata di un bel po’.

Man mano che le vedevo, mi sono incuriosito sempre di più fino ad arrivare a formulare il pensiero di vivermi un’esperienza con una di loro e vedere cosa mi avrebbe provocato. Ho iniziato così a trovare la chat giusta per poter conoscere una trans e poi cercare di arrivare facilmente ad un’incontro, per fare ciò quindi ho fatto la ricerca del sito web giusto.

Una volta trovato ed effettuato la registrazione, ho iniziato a navigare all’interno di esso e cercavo la trans che più mi intrigava. Non posso certo negare che molti erano davvero ben fatti e mi sembravano donne a tutti gli effetti.

Ad un certo punto poi, tra le varie conversazioni iniziate, mi sono imbattuto in Felicia, una trans di 24 anni che abitava in un paese non troppo lontano dal mio. Esteticamente mi ha colpito subito perché io adoro le ragazze riccie e lei aveva una folta capigliatura con riccioli molto piccoli di colore castano chiaro.

Ti potrebbe piacere: Transessuali Attivi, Scopri la Mia Vacanza Hot

Abbiamo deciso di vederci in cam

Ovviamente aveva il seno rifatto ma nonostante ciò era davvero bello da vedere, parlando mi ha raccontato che è una molto attiva nel suo lavoro di responsabile di un negozio di detersivi e che ama molto fare attività fisica. Abbiamo così deciso di vederci in cam e scoprire qualcosa in più dell’altro e devo ammettere che tale azione è stata una scelta saggia.

Accendendo le web cam l’imbarazzo non c’è mai stato, siamo stati subito molto diretti l’uno con l’altro e ciò ha portato a rendere più hot la nostra conversazione fatta di sguardi e provocazioni varie. Dalle nostre presentazioni su cosa facevamo nella vita, siamo passati in poco tempo alle nostre avventure sessuali e man mano che il dialogo andava avanti, l’eccitazione cresceva da parte di entrambi.

Essendo un provocatore, puoi immaginare che non ho atteso molto per dare vita a qualcosa di molto più trasgessivo, così le ho chiesto di mostrarsi di più in cam. Felicia, che indossava una tuta aderente, ha mostrato il suo seno coperto però da un bel reggiseno alquanto sexy, ma ovviamente io le ho fatto capire che ero interessato a vederlo senza nessuna copertura.

Così lei senza batter ciglio me l’ha mostrato e guardandomi negli occhi, ha iniziato anche a toccarselo dicendomi se avessi voluto farlo io, la voglia dentro di me stava salendo di molto. A questo punto non ho voluto essere da meno ed alzandomi le ho mostrato da sopra i boxer il mio membro duro e voglioso di farglielo provare. A tale vista Felicia ha tirato fuori la lingua e passandosela sulle labbra ha fatto si da infilarsi un dito in bocca e farmi capire cosa avrebbe fatto se fossi stato lì.

Automaticamente le ho chiesto di vederci dal vivo ed ho avuto la risposta positiva da parte sua, quindi non mi restava che chiedere quando si poteva fare questo incontro. A gran sorpresa mi ha risposto che poteva accadere anche nel giro di un’oretta se io fossi stato libero. Ovviamente lo ero e così abbiamo chiuso la conversazione telematica per poterci preparare all’incontro reale che avrebbe infiammato non poco quelle ore serali.

Ti potrebbe piacere: Incontri Trans, la mia storia con Lorena

Il primo incontro con una trans

Ci siamo incontrati a pochi chilometri da casa mia e dopo le presentazioni formali siamo approdati nel mio appartamento. Non avevo mai avuto un’esperienza sessuale con una trans credimi, ma non vedevo l’ora di vivermi questo atto sessuale con lei. I baci e gli sguardi provocanti si sono ripetuti a raffica ed in poco tempo eravamo nella mia stanza da letto pronti a trasgredire ogni confine sessuale esistente.

La sua lingua è arrivata ovunque sul mio corpo ed io la lasciavo fare perché era veramente brava nel modo in cui lo faceva. Si soffermava nei punti di maggior godimento per me, avendo la parte maschile sapeva bene dove e come colpire, tanto da farmi andare in estasi e perdere il controllo di me stesso. Più la guardavo e più notavo come i suoi lineamenti così aggraziati avrebbero illuso chiunque uomo l’avesse incontrata per strada.

Infatti mi ha raccontato che molto spesso veniva scambiata per una vera donna ed a volte ha dovuto dimostrare che non lo era del tutto, anzi accettava la sua condizione. Tornando a quello che stavamo facendo, ti aggiungo che oltre alla sua lingua anche le sue mani sapevano bene dove spaziare.

Le sue unghie ben curate scorrevano sul mio corpo fino a farmi sentire la loro pressione, ma senza lasciare segni così profondi da farmi poi sentire dolore. Ero molto preso da lei e dalla situazione e notavo come anche lei le stesse piacendo fin troppo quello che stavamo facendo. In un contesto simile però non ho voluto essere da meno e così ho iniziato ad agire anche io sul suo corpo dandole il piacere di cui aveva bisogno, eravamo entrambi in uno stato di vera grazia.

Ti potrebbe piacere: Transessuali belle, ecco chi sono.

Dopo i preliminari abbiamo iniziato a fare sesso

I sospiri ed i gemiti di piacere ci hanno accompagnato per tutto il tempo che il rapporto è andato avanti. Dopo tanti preliminari però era arrivato il momento di poter godere appieno del sesso che stavamo già immaginando dalle conversazioni prima e dalla web cam poi.

Così mettendola nella classica posizione delle pecorina ho iniziato a farci sesso, alternando la mia foga da spinte leggere a quelle più energiche e tale modo di gestire la situazione eccitava molto Felicia. Anzi addirittura mi chiedeva di non fermarmi e darle sempre più godimento perché le stava piacendo troppo tutto ciò che stava accadendo. Le posizioni poi sono evolute e da quella iniziale siamo passati prima alla classica con lei sotto ed io sopra e poi viceversa, ma sono state realizzate anche altre molto curiose.

Ho potuto così ammirare quanta destrezza aveva tale trans nell’ambito sessuale, un corpo esile ma ben scolpito, labbra così carnose e seducenti, hanno reso questa persona davvero interessante. Non credevo ai miei occhi di quanto ero capace di fare con lei nonostante non avessi mai avuto esperienze trans di questo genere, ma dentro di me mi dicevo che se il piacere che stavo vivendo era così forte, non dovevo pensare a nulla più.

Siamo andati avanti un bel po’ e mentre lei si faceva scopare da me, mi ha invitato ad accarezzare il suo corpo e senza accorgemene, ero troppo preso dal contesto credimi, mi ha fatto poggiare la mano sul suo membro. Ho iniziato a stuzzicarla in tal senso e quando ho collegato quello che stavo facendo, non me la sono sentita di fermarmi ed ho lasciato che fosse la sua mano a guidarmi.

Felicia si è sentita molto galvanizzata da questa cosa, al punto che ha iniziato a stuzzicarmi con il suo membro sul mio corpo e lasciando che fosse solo la mia mano a toccarglielo. L’ho fatto senza problemi e mi sono accorto che non era così orrendo come l’avevo sempre vissuto nella mia mente, lei poi si è posizionata sopra di me e man mano saliva sempre più.

Si è avvicinata con il suo corpo al mio viso ed avevo il suo membro a pochi centimetri dal viso ma ciò non mi spaventava, volevo solo vedere fino a che punto mi spingevo io ed ovviamente anche lei. Ha iniziato a strusciarmelo sul petto ed io provavo una sensazione strana ma non di certo spiacevole, poi lei lo ha avvicinato al viso facendolo passare sulle mie labbra, che sono rimaste però chiuse.

Lei con un sorriso mi ha detto di chiudere gli occhi e lasciarmi andare all’eccitazione del momento, così mi ha passato un dito sulle labbra ed io l’ho leccato. Mentre lo facevo mi ha detto di continuare a leccare senza fermarmi ed è passata dal dito al suo membro, ero molto eccitato e non credevo di poter fare una cosa simile.

Leccavo e mi sentivo sempre più stranito e coinvolto, quando però lo ha messo nella mia bocca, ho resistito solo un pò a tale gesto e così lei capendo la situazione l’ha tolto. Ho continuato con la mano ma eravamo entrambi vicino all’amplesso, così sono tornato a penetrarla e dopo pochi minuti entrambi abbiamo completato l’orgasmo.

La conclusione del primo incontro

Ci siamo guardati per un un po’ negli occhi senza dire una parola e con un bacio abbiamo suggellato quel momento, dopo esserci rilassati, ci siamo ricomposti e l’ho accompagnata alla macchina. I nostri incontri si sono ripetuti e credimi, ognuno di essi è stato ancora più intenso di quello precedente, siamo diventati così dei trombamici.

Hai potuto capire che le trans a loro modo possono e sanno mandarti in delirio se gliene dai l’occasione, quindi un’esperienza in tal senso arricchisce il bagaglio sessuale di chi la prova. E’ buona cosa non giudicarli ma fermarsi a pensare a cosa ti potrebbero dare e che tipo di persona si cela nel loro intimo.

Se in questo momento hai voglia di trans e avrai l’occasione di provare, ti ricorderai di tale racconto e stavolta il protagonista sarai tu ed ovviamente tutto sarà molto più intenso.