Fare sesso in modo alternativo è tanto facile da realizzare, basta riuscire ad organizzare incontri trans e tutti diventa molto trasgressivo.

La voglia di trasgredire in ambito sessuale porta le persone a fare le cose più impensabili, ciò che la mente umana può pensare non ha confini. Così prende vita la voglia di fare del sesso tenendo conto che deve andare sempre oltre per non rimanere incollati ai soliti standard.

Ecco perché i trans rappresentano una perversione da realizzare, essi sono il nuovo che avanza, un genere in voga che attira una folta schiera della componente maschile. Trovarli è molto semplice, essi si possono incontrare per strada oppure cercarli con il loro lavoro fatto di prostituzione o di escort.

Incontri Trans: come fare la scelta giusta?

A parte questi metodi però esiste anche il mondo tecnologico che consente di conoscere persone di ogni tipo a seconda del sito in cui si va. Credo che in merito a ciò sarai alquanto informato e quindi sai bene di cosa sto parlando, trovare trans diventa cosa facile con l’accesso al web.

Basta andare su un qualsiasi sito dove esse sono presenti in grande numero, occorre solo informarsi su quale portale andare e quale procedimento effettuare. Ne verranno fuori degli incontri trans molto interessanti che porteranno quindi a delle storie da raccontare, qui di seguito infatti, ne puoi leggere una che sicuramente ti darà piacevoli effetti.

Ti potrebbe piacere: donna con trans, ecco la storia di Dasia

 

Ecco la mia storia con una Trans

Due settimane fa ero impegnato in varie conversazioni su un sito d’incontri quando ad un certo punto vengo contattato da una trans. Esteticamente vedendola in foto potevo dire ben poco, era molto femminile ed anche assai fotogenica, così ho risposto al suo saluto senza pormi il problema.

Sono una persona solare e nei miei 27 anni di vita ho avuto modo di parlare con diverse tipologie di persone e nonostante la loro varietà caratteriale e fisica, ho sempre avuto rispetto per tutti. Così ho iniziato la conversazione anche con lei, dove mi ha detto di chiamarsi Lorena e di avere 25 anni, aveva un viso davvero dolce e man mano che parlavamo, la sua dolcezza si esprimeva anche nelle sue parole.

Io ho avuto anche altre conoscenze trans tramite il web e non nego che sono stato tentato più volte di fare un incontro con loro, ma non ti so dire perché, mi sono sempre tirato indietro all’ultimo, forse la paura di scoprire che mi sarebbe piaciuto.

Man mano che parlavo con lei però sentivo che stavolta l’incontro si sarebbe verificato, eravamo infatti in una buona sintonia dove parlavamo davvero di tutto.

Il tempo trascorreva ed eravamo passati dalla semplice conoscenza a parlare della vacanza trascorsa e quella che ci sarà da qui a pochi mesi, poi addirittura siamo finiti a parlare di calcio ed il destino ha voluto che tifavamo per la stessa squadra, ossia il Milan.

Tale punto in comune ci ha avvicinato molto, ancora di più quando abbiamo scoperto di essere due ottimi provocatori, così parlando di sesso ci siamo stuzzicati un bel po’ e ciò ha accesso la voglia e la curiosità di capire bene chi c’era dall’altra parte.

Abbiamo così deciso di far partire la web cam ma il sito ne era sprovvisto, così non ci siamo persi d’animo ed abbiamo utilizzato whatsapp che ora ha anche le videochiamate.

Nel fare ciò ovviamente ci siamo scambiati i numeri di telefono e quando la chiamata è partita ho notato dopo pochi istanti il suo piercing sulla lingua, cosa che io adoro quando una donna ce l’ha.

Lorena ha poi aggiunto di averne anche uno all’ombelico e me l’ha mostrato, ho colto così la palla al balzo per dire se mi faceva vedere anche più giù del piercing.

Lei senza problemi ha abbassato la cam e mi ha mostrato le sue gambe, indossava un pantaloncino molto corto e di sua iniziativa davanti ad uno specchio mi ha mostrato il fondoschiena.

Mi ha chiesto se mi piaceva ciò che vedevo e le ho detto che sembrava piccolo e sodo ma bisognava sentire al tatto se ciò corrispondeva al vero, così lei mi ha invitato a scoprirlo organizzando un incontro tutto da vivere.

Io a quel punto non me la sono sentita di dirle no ed ho fatto si che esso prendesse vita il giorno dopo ad un orario consono ad entrambi e non tanto lontano dall’abitazione di entrambi.

Nel giorno dell’appuntamento la sfortuna volle che venne a piovere forte, ma ciò non fece saltare l’incontro, l’unica modifica fu che dovetti andarla a prendere più vicino casa, visto che lei non guidava e farsi un bagno con la pioggia non era l’ideale.

Quando Lorena è entrata in auto ho potuto notare con grande soddisfazione che dal vivo rendeva ancora meglio della cam di uno smartphone ed i complimenti non potevo esimermi dal farglieli, ciò l’ha portata a sorridere ed abbracciarmi.

Si vedeva che era molto affettuosa e così guardandoci negli occhi è partito il primo bacio, tanto dolce quanto affettuoso, se ne sono ripetuti tanti ed uno più caloroso dell’altro.

Eravamo ancora fermi giù da lei con la pioggia che batteva forte sull’auto, dopo aver rotto il ghiaccio con i nostri baci, abbiamo deciso di dare vita alla nostra passione in un posto molto più appartato.

Ti potrebbe piacere: Esperienze trans, la storia di una coppia sposata alla ricerca di nuove avventure

Abbiamo iniziato ad andare oltre lo step dei baci

Entrambi sapevamo bene dove andare e così ci siamo diretti e dopo poco eravamo già lì, ci siamo accomodati sui sediolini posteriori del mio suv e comodamente abbiamo iniziato ad andare oltre lo step dei baci.

Le nostre mani erano curiose di scoprire il corpo degli altri, allo stesso tempo i nostri sguardi esprimevano tutta la voglia di eccedere quella sera e rendere tutto molto intrigante.

Non ci mancava di certo la fantasia e la voglia di provocare l’altro così in un impeto di passione, le ho sbottonato velocemente la camicetta e le ho baciato il suo seno, esso era piccolo ma bello da vedere, con capezzoli grandi e tutti da leccare.

Lorena apprezzava molto questo mio modo di fare e l’ho capito dal modo di come accarezzava il mio corpo fino ad infilare la mano nel pantalone per poter toccare il mio membro. Subito dopo infatti lo ha sbottonato e si è calata per dare vita ad un sesso orale che non dimenticherò facilmente, la sua lingua era lunga e sapeva andare su e giù con molta disinvoltura.

Mi piaceva troppo come giocava con le mani sul mio corpo mentre mi leccava e poi mi guardava negli occhi dicendomi cose assai hot, aveva capito il modo da utilizzare con me per ricevere tutta la mia attenzione.

Ti potrebbe piacere: Transessuali Attivi, Scopri la Mia Vacanza Hot

Ero in estasi

Ero proprio in estasi al punto tale di non notare che lei aveva alzato la gonna, pronta per fare del buon sesso con me, così in pochi istanti, si è girata ed ha fatto si che il mio membro duro la penetrasse, dicendomi di spingere forte e possederla.

Non me lo sono fatto ripetere due volte ed ho dato il meglio di me per riempirla di piacere, lei stava sopra e si dimenava con molto dimestichezza, nel farlo mi diceva che era anche merito delle tante esperienze avute e del talento da ballerina che aveva.

Le posizioni poi sono andata ad evolversi in tante altre, infatti si è girata così potevamo guardarci negli occhi e stuzzicarci con sguardi e baci dove la lingua andava in ogni parte del viso e del collo.

Più si andava avanti e più i suoi gridolini di piacere mi eccitavano tanto, la macchina era alquanto spaziosa così abbiamo potuto provare anche a farlo con lei a pecorina. Tale posizione l’ha mandata in delirio, lei adorava infatti farsi dominare e sentire che l’uomo ci sapesse fare e che le schiaffeggiava il sedere in tale situazione.

Così non ho esitato e chiamandola in tanti modi diversi le davo forti schiaffi sul fondoschiena vedendo che ciò le piaceva ancora di più e la faceva aumentare i gemiti di piacere, era stupendo ciò che insieme stavamo realizzando.

Ho potuto così accertare che gli incontri trans non sono così male come credevo, ciò mi ha portato a pensare a quelle occasioni con le trans che in passato avevo rifiutato.

Ero nel vivo dell’atto sessuale e stavo godendo davvero molto, il merito ovviamente lo dovevo anche a Lorena ed al suo modo di essere tanto passionale quanto seducente.

Alternavo la mia foga dando colpi decisi ed altri lenti che le facevano aumentare ancora di più il desiderio di me, ed allo stesso tempo anche io sentivo che questa scopata non sarebbe stata l’ultima tra noi.

Il tempo passava con noi due che ci leccavamo e alternavamo frasi dolce ad altre molto hot, tale modo di fare ci ha fatto poi raggiungere un orgasmo che ci ha stremato davvero. Uno accanto all’altro poi abbiamo ripreso le forze spese in questo atto sessuale davvero intenso e passionale, respiravamo a bocca aperta e mentre ci guardavamo ci veniva naturale sorriderci.

Ci siamo dati già appuntamento per un altro incontro

Quando poi ci siamo ripresi ci sono stati altri baci che hanno reso ancora più unico quel momento e prima di riaccompagnarla a casa, ci siamo fermati a mangiare un cornetto e sotto casa sua, ci siamo dati già appuntamento per un altro incontro.

Il racconto che ti ho menzionato poco fa ti dovrebbe far capire che la passione e la voglia di trans possono portare davvero lontano, si aprono scenari che ti portano al godimento vero e proprio.

Se lasci andare la mente e far fare al corpo ciò che senti, stanne certo che torni a casa soddisfatto di quanto fatto, anzi hai voglia di ripetere il tutto quanto prima.

Così mi sono sentito quando ho fatto ritorno nella mia abitazione, non ho pensato di essere un ragazzo che fa incontri trans e quindi deve essere giudicato male, ma una persona che sa come divertirsi uscendo fuori dagli schemi naturali.

Il sesso è fatto di diverse sfumature, provarne alcune, o tutte, può solo far allargare i punti di vista su un argomento così ampio, almeno così la vedo io e nessuno mi può criticare per questo. Mi auguro solo che il racconto ti sia piaciuto e che ti abbia fatto piacere ascoltarlo magari regalandoti una sorta di eccitazione, mentale o fisica che sia.