Parola d’ordine: sorpresa di Paqua..Racconti, esperienze e avventure pasquali di Trans e di chi le ama!

UNA PASQUA DIFFERENTE

Mi chiamo Marika e sono una trans che a Pasqua ha vissuto una giornata veramente unica.
Il tutto è iniziato qualche settimana prima, quando online, vidi sul mio profilo social un commento particolare di Giovanni.
Inizialmente vidi che il ragazzo non ci stava provando con me ma semplicemente mi aveva inviato i suoi saluti.
Ero molto felice di questo anche perché ero in un periodo della mia vita non proprio roseo e perfetto ed anzi, ero molto triste.
Così, dopo quei saluti iniziali, decisi di chiacchierare online con questo curioso ragazzo che riusciva a rendere la mia serata completamente diversa da quella classica.
Trascorrevo molto tempo online e pensavo che, probabilmente, Giovanni non aveva capito chi io fossi, ma una sera lui decise invece di bruciare le tappe facendomi capire che aveva compreso chi ero realmente e da quel momento in poi la mia attenzione aumentò parecchio.
Ero molto eccitata visto che, man mano che passava il tempo, Giovanni diventava una vera e propria costante della mia vita ed al contrario, invece che essere infastidita di questa situazione, mi sentivo parecchio felice.
Un giorno come tanti altri decisi di chiedere a Giovanni un appuntamento e lui rinviò il tutto al giorno di Pasqua.
Lascia quindi trascorrere i giorni che sembravano interminabili e, arrivato il giorno dell’appuntamento ebbi una grande sorpresa di Pasqua.
Giovanni fece in modo che tale giornata potesse essere definita come perfetta visto che ogni cosa era stato calcolata in ogni suo aspetto; il mio amico virtuale fece in modo che quella serata si tramutasse in maniera perfetta sotto ogni punto di vista.
La giornata di Pasqua venne trascorsa in riva al mare, con un piccolo pranzo in un locale nei pressi della spiaggia.
Parlammo per tanto tempo e al calare del sole Giovanni, come un vero gentiluomo, decise di baciarmi con grande passione.
Ero molto emozionata e non riuscii a trattenermi.
Da quel momento in poi Giovanni non fece altro che farmi godere col suo grande pacco mentre consumava con me un rapporto sessuale intenso.
Eravamo sudati ma eccitati e per me, quel giorno di Pasqua, è divenuto memorabile sotto ogni punto di vista e ogni volta che possiamo, io e Giovanni facciamo il possibile per rendere le nostre serate perfette sotto ogni punto di vista.

UNA PASQUA CALDA COME NON MAI

Sono un uomo molto serio che sogna diverse passioni sessuali e che vuole riuscire a realizzarle tutte.
Diciamo che mi piace vivere la vita come viene, senza molte pretese ma, al contrario, cerco sempre di fare il possibile per poter riuscire a godere con rapporti sessuali unici sotto ogni punto di vista.
Posso dire che a Pasqua è stato possibile vivere un tipo di rapporto talmente piacevole che, per me, quella festa è stata unica e magica.
Inizio col raccontarvi che ho incontrato Charlotte in un locale dove si balle, si beve e si fanno conoscenze di tante persone che hanno una grande voglia di vivere una particolare relazione fugace e piacevole.
Tutta la settimana precedente mi ero sentito molto eccitato per l’invito del mio amico a questo evento e non al solito evento con la solita gente.
Quindi, qualche sera prima, mi sono recato presso quel locale particolare e vidi la bella Charlotte dalla lunga chioma bionda e soprattutto dalla bocca carnosa e sensuale al massimo.
Stavo aspettando che lei mi guardasse e dopo pochi attimi sorrisi ammiccando un pò, per attirare la sua attenzione e con la speranza che mi rispondesse, e fù proprio così.
Lei si avvicinò ed iniziammo a parlare per qualche minuto sulla nostra giornata: devo ammetterlo, ero stanco perché era tardi ed avevo lavorato tutto il giorno, ma dopo aver visto Charlotte da vicino ero molto più eccitato e voglioso di vivere una relazione unica.
Posso dirvi che io rimasi molto colpito dal modo di fare di questa ragazza, che aveva voglia di parlare ed allo stesso tempo di colpirmi ed io rimasi per diverso tempo ad osservarla in modo quasi perso.
Non riuscivo a toglierle gli occhi di dosso da quanto era bella e sensuale e le proposi di recarci a casa mia per un drink aggiuntivo.
Premetto da subito che ero conscio del fatto che lei fosse una trans ma la sincerità con la quale introdusse l’argomento mi fece talmente piacere che a momenti le saltavo addosso.
Decisi però di contenermi e di trascorrere con lei una serata piacevole per poi invitarla a trascorrere insieme la giornata di Pasqua.
Avevo in mente per lei una vera e propria sorpresa di Pasqua che l’avrebbe fatta rimanere veramente eccitata e soprattutto in grado di farmi vivere quel tipo di rapporto unico sotto ogni punto di vista.
La nostra giornata festiva iniziò con una passeggiata romantica e successivamente con un buon pasto.
Decidemmo poi di passare il resto della giornata a casa sua, e organizzare qualcosa di unico in quel momento divenne difficile…ma alla fine era stata lei a farmi la sorpresa visto che consumai con lei un rapporto talmente intenso che mi lasciò senza fiato.
Molto generosa e soprattutto dominante, Charlotte mi aveva fatto provare il piacere estremo di un rapporto sessuale completo, attivo e passivo.
Devo ammettere che, soprattutto la parte orale venne consumata con grande piacere da parte di entrambi, visto che la mia bella partner non fece altro se non farmi provare delle emozioni mai vissute prima.
Pertanto la mia Pasqua con Charlotte fu memorabile e soprattutto piacevole come non mai da vivere.

IL PIACERE PASQUALE

Per me Pasqua è divenuta una vera e propria festa dove il piacere del sesso è stato sempre presente.
Io, mi chiamo Vanessa, sono una trans molto calda che ogni volta ha sempre deciso che la sorpresa di Pasqua, dopo il mio cambio di sesso, sarebbe dovuta essere una copulazione talmente intensa da lasciarmi senza alcun fiato.
E anche quest’anno ho mantenuto la mia tradizione e come ogni anno ho deciso di trovare il mio partner col quale divertirmi.
Per mia fortuna trovai Giordano, un ragazzo più grande di me che aveva, nella sua mente, la voglia di provare delle nuove emozioni uniche sotto ogni punto di vista.
Posso dirvi che quel ragazzo era effettivamente attraente seppur non fosse al cento per cento il mio tipo, ma aveva una carica sessuale veramente incredibile.
Decisi quindi di dargli un occasione dopo che una mia amica intima ci presentò e dopo avermi guardata con occhi desiderosi, decidemmo di fare una passeggiata.
Alla prima uscita ci scambiammo solo un timido bacio, promettendoci di rivederci proprio a Pasqua.
E puntuale come ogni anno, il mio partner non si fece assolutamente attendere.
Venne a casa mia vestito in maniera elegante e provocante ed io, molto eccitata all’idea di rispettare la tradizione che avevo deciso di creare per me stessa, gli saltai subito addosso.
Era la mattina di Pasqua ed io ero praticamente nuda mentre Giordano, privatosi dei suoi indumenti, si preparava a farmi godere come pochi altri erano riusciti a fare in passato.
Il suo modo di fare duro, rude e mascolino, mi fece provare un piacere talmente intenso che rimasi quasi senza fiato.
La sorpresa di quest’anno della festa di Pasqua fu quindi molto intensa grazie anche l’intensità che lo stesso Giordano decise di investire nel suddetto rapporto, rendendo la situazione maggiormente piacevole da vivere.
Pertanto posso dire che anche questa Pasqua l’ho trascorsa in maniera ottima sotto ogni punto di vista.

UNA PASQUA INDIMENTICABILE

Sono Luca e sono un uomo che non sta vivendo un ottimo rapporto con sua moglie.
Durante il periodo della festa, come a Pasqua, accadono infatti tantissimi fatti che sembrano portarmi a litigare con lei sempre, o quasi.
Ed io, per evitare che la situazione possa degenerare, decido spesso di scappare e di recarmi al bar per non sentir alcun tipo di lamentela da parte sua.
Quella sera al bancone decisi di dire addio ad ogni blocco che in passato mi aveva fatto perdere l’occasione di vivere un rapporto sessuale intenso e piacevole senza alcun tipo di vincolo.
Durante la mia solita discussione col barista, mio grande amico, mi accorsi che una bella rossa mulatta era focalizzata su di me e,senza pensarci le feci preparare un drink e glielo offrii.
Cristiana, la bella ragazza, mi sorrise e si avvicinò a me e con fare sensuale mi chiese se avevo impegni per quella notte.
Il mio amico si fece subito da parte ed io decisi effettivamente di offrirle la possibilità di scoprire cosa vuol dire fare sesso improvviso nel bagno di un locale.
Ero talmente eccitato e la ragazza era così calda che provai un orgasmo che non mi era mai accaduto in tanti anni di matrimonio.
Le chiesi dove abitava e se potessi avere la possibilità di rivederla nuovamente e lei mi lasciò sia l’indirizzo di casa che il suo numero di telefono.
Dopo diversi giorni, precisamente a Pasqua, decisi effettivamente di fare alla bella Cristiana una bella sorpresa di Pasqua.
A mia moglie dissi che avevo un impegno di lavoro serale e lei ci credette, visto il ruolo che occupo per l’impresa per la quale lavoro.
Quello che non sa è che mi recai dalla bella e calda Cristiana per vivere un rapporto sessuale unico sotto ogni aspetto.
Orale, anale e classico vennero consumati in maniera talmente intensa e piacevole che rimasi praticamente senza fiato.
La mia giornata di Pasqua fu quindi differente da quella classica, visto che ebbi l’opportunità di trascorrerla con una persona passionale che non ti giudica e soprattutto desiderosa di vivere un rapporto sessuale intenso e completo, con pratiche che mia moglie si rifiuta di fare con me.
Questa per me è stata la sorpresa maggiormente piacevole della festa, dato che ho potuto vivere un rapporto così unico.
Ed aggiungo anche che io e Cristiana, periodicamente, non ci rifiutiamo di rivivere quella piacevole sorpresa che abbiamo vissuto a Pasqua e che ci ha permesso di rimanere completamente soddisfatti del nostro modo di fare.
Pertanto questa è la mia storia, fatta di tanta passione e soprattutto di momenti unici che hanno reso la serata di Pasqua perfetta da vivere.