Il mondo, al giorno d’oggi, si è evoluto parecchio e ha permesso alle trans di poter ottenere diverse conquiste che riguardano il sociale.
Sicuramente ora vorrai conoscere quali sono le conquiste delle trans ed è arrivato il momento che tu scopra questi particolari aspetti interessanti che stanno lentamente rivoluzionando il mondo.

VLADIMIR LUXURIA, LA PIONIERA DELLA RIVOLUZIONE DELLE TRANS

Sicuramente avrai sentito parlare di Vladimir Luxuria, noto personaggio televisivo nonché ex politica che effettivamente ha rivoluzionato il mondo delle trans.
Seppur non abbia effettuato il cambio definitivo di sesso, ma abbia svolto due interventi per modificare il suo aspetto ovvero quello per ridurre la crescita di barba e baffi e la mastoplastica additiva, Vladimir si è sempre definita come transgender.
Le sue conquiste sono molteplici, come ad esempio quella della televisione: per un certo periodo di tempo, anche recentemente, la Luxuria è stata presente in diversi programmi televisivi e soprattutto ha rivestito il ruolo di opinionista in diverse trasmissioni dove ha sempre difeso il ruolo nella società delle trans.
Una conquista importante per il mondo delle trans ed un esempio per molte che si sono lasciate demoralizzare dalla loro condizione quasi da emarginate.
Con la sua semplicità e modo di fare sempre corretto, con qualche piccolo commento talvolta molto forte ma frutto di provocazioni, Vladimir Luxuria ha ottenuto la conquista importante di essere accettata come volto della televisione, nonché come ex politica, e rappresenta una sorta di forza di volontà che deve essere sempre messa in pratica dalle trans che vogliono emergere.

LA GIORNALISTA PAKISTANA TRANSESSUALE

Marvia Malik è un nome che potrebbe per te essere completamente sconosciuto ma devi sapere che questo è probabilmente uno di quelli maggiormente conosciuti nel mondo del giornalismo.
Marvia Malik è infatti la prima, e per ora la sola, trans che svolge il ruolo di giornalista in una terra dove le limitazioni e soprattutto il modo di pensare non è ai passi coi tempi, se così può essere definito, ovvero il Pakistan.
Questa terra ha invece dimostrato di avere una grande tolleranza e soprattutto ha aperto le porte ad una conquista che, fino ad una decina di anni fa, sembrava essere impossibile da portare a termine.
La trans ha infatti sdoganato un vero e proprio limite che sembrava invalicabile, ovvero il cambiamento di sesso in una nazione dove la figura dell’uomo è centrale e soprattutto rivestire un ruolo importante come quello di giornalista.
In pochi sono stati i contestatori che hanno cercato di sabotare Marvia che, con la sua semplicità e professionalità, si è contraddistinta in maniera unica ed è divenuta un volto noto della rete televisiva nazionale.
Questo passaggio potrebbe sembrarti essere poco importante ma prendi in considerazione il fatto che in altri paesi non sono presenti molte trans che rivestono un ruolo così importante e soprattutto che hanno dovuto faticare maggiormente per potersi imporre nella società.
Questa è una conquista molto importante in un territorio che generalmente è ostile con le donne e quindi, come potrai immaginare, anche con le trans.
Marvia ha quindi ottenuto un grande consenso soprattutto dalla comunità per i diritti dei gay e delle lesbiche, che hanno apprezzato gli sforzi ed il coraggio di Marvia di intraprendere questa carriera importante, riuscendo nel contempo ad evitare di essere sconfitta dalle diverse polemiche che ruotavano attorno al suo ruolo di giornalista.

STATI UNITI, UN TERRITORIO ANCORA OSTILE

Negli Stati Uniti le conquiste delle trans non sono eccessive ed anzi, ancora ad oggi, vi sono alcuni aspetti che sembrano contrastare parecchio le trans.
Una delle recenti polemiche è quella che si è palesata nel corso del 2017 e che continua ad essere presente anche nella prima parte del 2018.
Frutto della disputa riguarda gli spogliatoi condivisi ed i bagni pubblici: negli Stati Uniti, infatti, la popolazione sembra contraria a far entrare le trans nei bagni pubblici e negli spogliatoi assieme alle altre donne.
Si tratta di una disputa che ha, come oggetto, un piccolo trattamento paritario a quello delle altre persone ma che sembra essere molto complesso da conquistare.
Le diverse proteste da parte della comunità delle transgender non hanno fatto altro che alimentare quella sorta di sensazione di astio nei confronti delle stesse trans, viste ancora ad oggi come persone che pretendono un trattamento paritario ma che, allo stesso tempo, avanzano delle pretese eccessive.
Ma se nell’ambito sociale vi sono ancora delle problematiche, in quello degli affari le conquiste delle trans non sono venute a mancare.
In questo caso si deve necessariamente parlare della trans Martine Rothblatt, imprenditrice, che ha costruito un’azienda che oggi le permette di essere vista come la trans maggiormente pagata sul suolo statunitense.
La United Therapeutics è un’azienda che in America ha una grande fama e soprattutto che ha permesso alla stessa trans di essere un volto noto e riconoscibile per quanto riguarda il mondo degli affari.
Anche in questo caso si tratta effettivamente di una grande ed importante conquista visto che solo pochissime altre trans sono riuscite ad ottenere un grande successo e soprattutto sono riuscite a mettere in risalto il fatto che il sesso e soprattutto le decisioni personali ben poco hanno a che fare con uno spirito imprenditoriale ben presente in queste persone.

IL MONDO DEL CALCIO E LE TRANS

Anche nello sport le trans sono riuscire ad ottenere una conquista non da sottovalutare.
In quest’ambito si parla della giovane calciatrice Jaiyah Saelua, la prima, fino ad oggi, ad essere nota per essere una calciatrice trans che ha preso parte ad una competizione ufficiale della FIFA durante l’anno 2014.
Una vita dedicata interamente al mondo del pallone per Jaiyah, divenuta simbolo mondiale della tolleranza e del rispetto reciproco che deve essere presente in un contesto importante come quello dello sport.
Occorre inoltre sottolineare il fatto che dopo la sua conquista personale, ovvero essere effettivamente riconosciuta per essere la prima trans calciatrice ad aver preso parte ad una competizione di massima importanza realizzata da un’ente ufficiale come la FIFA, la trans si è schierata in difesa dei diritti delle altre trans, cosa molto comune in quest’ambito visto che le trans che riescono ad ottenere una conquista personale fanno il possibile affinché anche le altre possano riuscire ad ottenere ugualmente un grande successo e soprattutto una conquista importante per la propria vita.

LA MUSICA E IL MONDO DELLE TRANS

Altra grande conquista, non recente ma comunque significativa, è datata 1998 ed è stata effettuata da Dana International.
In molti, soprattutto tu che potresti essere giovane, magari non sono a conoscenza della conquista che questa trans ha ottenuto.
Ebbene lei è la prima cantante ad aver vinto un riconoscimento importante nel mondo della musica, ovvero quello dell’Eurovision.
Sono passati circa vent’anni e la canzone Diva, interpretata proprio da Dana International, è divenuto un fenomeno collettivo che spesso viene ricordato dalle trans attuali, che hanno visto nella cantante il primo segnale del fatto che il mondo fosse pronto ad accogliere a braccia aperte le trans.
Col passare del tempo molti altri ambiti sono stati invasi dalle trans, come ti abbiamo già detto, ma nel 1998 fu grande polemica per la vittoria di Dana.
La cantante, con fare molto professionale e sicura di se, spiegò che la musica non deve appartenere ad un genere e questo fu effettivamente un insegnamento che confermò il fatto che anche le trans possono essere in grado di ottenere diversi successi e soprattutto devono essere trattate come persone normali e non viste con occhi differenti dalla comunità.
Pertanto anche l’ambito musicale, come potrai immaginare, ha accolto le trans ed ha permesso alle stesse di effettuare diverse conquiste importanti, seppur oggi meno frequenti.

PÊCHE DI, LA TRANS DELL’ASIA

Altra grande conquista è stata quella ottenuta dalle trans in Asia, grazie a Pêche Di.
La trans, infatti, ha ottenuto il titolo di Miss Asia nel 2010, dimostrandosi quindi in grado di competere con altre donne.
A differenza della modella canadese transessuale che non rivelò di essere nata come uomo, quindi squalificata dopo aver vinto il titolo di Miss Universo che fece effettivamente scalpore, Pêche Di ha sempre messo in chiaro la sua natura, prevenendo quindi una situazione che si era già venuta a creare in passato.
Pertanto anche l’Asia, al giorno d’oggi, ha fatto un grande passo avanti aprendo le porte della società alle trans, rendendole quindi parte integrante della comunità e soprattutto ha fatto in modo che anche loro potessero concorrere ed allo stesso tempo è stato possibile notare come la diversità si sia lentamente rimossa anche in un paese dove origini e tradizioni risultano essere ben radicate anche nelle nuove generazioni, seppur la tecnologia sia anch’essa presente.

LE TRANS ALLA RIBALTA

Ebbene ora hai scoperto alcune delle conquiste nei diversi ambiti che sono state effettuate dalle diverse trans di tutto il mondo.
Ma come devono fare quelle che invece non sono riuscite a sfondare in un particolare ambito?
Ebbene devi sapere che, al giorno d’oggi, anche un semplice diritto conseguito rappresenta una conquista importante per le trans, che si stanno integrando lentamente nella società.
Basti pensare anche a come la figura delle trans sia divenuta di maggior rilievo grazie alla creazione del personaggio di Maya nella soap opera di Beautiful, che ha visto protagonista una vicenda ben strutturata che ha fatto in modo che le difficoltà che molte trans, che non riescono ad essere eccellenti in un campo particolare, devono affrontare.

Malgrado questa figura centrale, che rappresenta effettivamente un passo in avanti anche per l‘immaginario collettivo e quindi l’ennesima conquista da parte loro, il processo di integrazione delle trans è ancora molto lento.
Questo in quanto molti ostacoli sembrano essere insormontabili ancora ad oggi ed anche una piccola azione crea scalpore.
Questo non deve però essere un sinonimo di demoralizzazione per coloro che sono trans e che non riescono ad ottenere dei diritti.
Solamente grazie alla caparbietà sarà effettivamente possibile riuscire ad ottenere un nuovo diritto che permetta alle stesse trans di poter effettivamente riuscire ad ottenere maggior considerazione.

La battaglia ovviamente è ancora lunga ma, col passare del tempo, sicuramente potrai notare come i diritti delle trans continueranno ad essere sempre più maggiori, rimuovendo completamente gli ostacoli e le difficoltà che caratterizzano la vita di queste persone.