Il sesso non deve avere confini, superarli rende tutto molto più eccitante, immagina poi una trans che scopa una donna.

Gli uomini e le donne si attraggono sessualmente a vicenda, ciò scatena diversi fattori ma può capitare che il genere che li attira, non sia solo confinato a questi due.

Infatti esistono le trans che riescono a catalizzare su di loro molta attenzione e mistero da parte degli essere umani sia maschili che femminili.

Le stesse trans infatti hanno ammesso in diverse occasioni che vengono ricercate molto dagli uomini, single o sposati che siano, ma le donne non sono da meno a mettersi in contatto con loro.

Infatti capita spesso che sia in incontri casuali che sul web, ci siano donne che vogliono viversi esperienze sessuali con tale genere. Magari tra queste ci può essere anche tu e se non hai ancora provato, sappi che ci sono tante storie che vedono il sesso come fattore principale.

Il racconto che stai per leggere riguarda proprio una trans che scopa donna molto coinvolta e pronta a tutto pur di trasgredire fino ed in fondo. Sappi che quella donna che leggerai sono proprio io e credimi mi sono divertita davvero tanto.

Trans che scopa una donna: ecco la mia storia

Nella vita mi sono sempre considerata una pazza perché ho sempre voluto provare cose estremo in tutto. Ho fatto bungee jumping e ho volato in deltaplano, giusto per renderti l’idea, ma nemmeno nel sesso sono stata da meno.

Infatti ho avuto diverse esperienze di menage a trois, dove io ero l’unica donna, oppure eravamo due donne ed un uomo, non mi sono nemmeno risparmiata nel provare un atto sessuale lesbo dai grandi contenuti hot.

Ti potrebbe piacere: Donna con trans, ecco la storia di Dasia

Il primo incontro con Marisa

Provato tutto ciò non potevo di certo fermarmi qui e quindi mi sono messo alla ricerca. Una sera in un locale ero con amiche e mentre ero in pista a ballare noto da lontano un avvenente ragazza vestita in maniera alquanto audace.

Aveva i capelli lisci e lunghi di colore nero, una minigonna che era abbastanza corta e degli stivali di pelle nera che le donavano un fondoschiena niente male.

Sono stata titubante sull’avvicinarmi ad essa ma poi mi sono fatta coraggio e le sono andata in contro, pochi passi prima che la raggiungevo si è girata ed ho notato che era una trans.

Me ne sono accorta non tanto per il suo aspetto perché comunque era molto femminile ma sentendola parlare ho potuto intuire. Lei mi ha sorriso e mi ha salutato, io ho contraccambiato e mi sono presentata, entrambe ci siamo sentite a nostro agio così abbiamo continuato a parlare.

Non riuscivo a staccare il mio sguardo dalle sue labbra così lei notandolo mi ha detto che non erano rifatte a differenza del seno che nonostante gli ormoni, ha dovuto sottoporsi ad intervento per raggiungere almeno la terza misura.

Le mie amiche poi da lontano mi hanno fatto segno che volevano andare via, così ho dovuto comunicare alla trans, che si chiama Marisa, che dovevo andarmene.

Lei mi ha chiesto se volevo restare, così poi mi avrebbe riaccompagnato lei a casa, l’istintività mi ha fatto rispondere di si, così sono rimasta ed ho avuto modo di conoscerla.

Ci siamo appartate su dei divanetti che c’erano nel locale e conoscendoci mi ha detto di essere trasferita da poco a Pavia, mentre fino a poche settimane fa abitava a Trento.

Era più piccola di me, ma ciò non la metteva a disagio, anzi era molto disinibita e sempre con la battuta pronta. Mi ha fatto i complimenti per i miei occhi azzurri e per le mie gambe lunghe ed affusolate, io per nulla imbarazzata le ho detto che era molto intrigante anche lei.

Marisa ha colto così la palla al balzo per dirmi che non avevo ancora avuto modo di provarla altrimenti avrei potuto dire ben altro. Dicendomi questa frase, ha ammiccato parecchio, facendomi capire che voleva approfondire questa conoscenza, l’ho interrotta per andare in bagno e lei gentilmente si è offerta di accompagnarmi.

Ti potrebbe piacere: Una donna scopata da una trans, attenzione, questa storia è altamente erotica!

Lo abbiamo fatto in bagno

Era quasi finita la serata nel locale, infatti mancava poco per le 3, quest’ultimo andava così svuotandosi ed infatti entrando in bagno eravamo sole.

Mentre stavo per uscire dal bagno trovo lei davanti alla porta che mi guarda fisso negli occhi e senza dire una parola mi bacia, io non la fermo e così mi spinge sul muro del bagno.

Io con il piede chiudo la porta del bagno dietro le sue spalle e ci avvolgiamo in un bacio molto lungo e caloroso, le sue mani hanno iniziato a volare tra le mie gambe.

Nonostante indossassi un pantaloncino sentivo il suo toccare in modo deciso e la voglia dentro di me saliva, le nostre bocche sono passate in poco tempo dalle labbra al collo.

Le ho infilato la mano sotto la camicetta e ho iniziato a giocare con i suoi capezzoli, poi sbottonandogliela ho continuato leccandoli. Il suo godere mi piaceva troppo e così ha fatto anche lei lo stesso con me, con la differenza che ha dovuto alzarmi una maglia velata che avevo.

Ero molto presa dalla situazione e così l’ho toccata tra le gambe mettendo le mani sotto la sua minigonna, ho sentito il suo membro duro e ciò mi ha fatto eccitare ulteriormente.

Ho iniziata a masturbarla e lei era davvero tanto passionale, lo capivo da come mi guardava e da come agiva su di me, mi ha poi invitato a scendere giù.

Mi sono piegata sulle gambe ed ho iniziato a farle del sesso orale, ho mostrato tutta la mia bravura in questa pratica e lei apprezzava molto il mio giocare in quella zona.

Tra un gemito e l’altro poi, mi ha fatto capire che voleva scoparmi e che doveva capitare in quel preciso momento, così l’ho guardata e ho acconsentito con un solo gesto del viso.

Abbiamo iniziato a fare sesso

Lei mi ha fatto alzare e mettendomi di spalle mi ha abbassato i pantaloncini ed ha iniziato a penetrarmi da dietro. I miei sospiri di piacere sono diventati più rumorosi così lei ha provveduto a mettermi una mano davanti alla bocca ed io ho iniziato a leccare le sue dita.

Avevo una voglia matta di godere ed ogni suo colpo mi faceva aumentare ancora di più il piacere che stavo provando, mai mi ero fatta scopare da una trans ma ciò che sentivo era qualcosa di unico.

Sentivo il suo seno sulle mie spalle ed i suoi capezzoli turgidi mi provocano una forte emozione che mi dava brividi di piacere che mi scuotevano tutta.

Ero molto bagnata e mentre lei mi sbatteva, giocava anche con le mani sul mio clitoride e più univa le due cose e più l’atmosfera si rendeva infuocata.

Eravamo entrambi vicino al piacere intenso, ma prima che esso arrivasse mi sono girata ed ho detto che volevo guardarla negli occhi mentre l’amplesso ci raggiungeva.

Tra sorrisi e giochi di lingua, l’atto sessuale era diventato memorabile, una trans che scopa una donna per me era qualcosa di strano ma dopo averlo provato, ho potuto affermare che vale la pena provarlo.

L’orgasmo ha poi messo fine all’atto e quando siamo uscite dal bagno ci siamo accorte che nella parte dove c’erano i lavabo, c’era una ragazza che è uscita sorridendo dalla stanza.

Ci siamo guardate ed abbiamo sorriso anche noi, quando siamo ritornate in pista, nel locale oramai c’erano meno di 30-40 persone. A tal punto ci siamo salutate scambiandoci i numeri di telefono ed appena possibile ci saremmo incontrato di nuovo, da quel giorno è passata una settimana.

Ancora pochi giorni e torneremo a darci dentro come in quel bagno, ma stavolta avremo la comodità di casa sua. Un letto pronto ad essere il palcoscenico di qualcosa di molto audace, dove però io sarò libera di poter fare, quello che in un bagno di un locale, sono stata penalizzata.

Ti potrebbe piacere: Trans che Scopano Uomini, un’ Esperienza Tutta da Vivere! 

In Conclusione

Da questo racconto hai potuto capire che quando si ha voglia di fare sesso ogni luogo può essere adatto, basta avere passione, spregiudicatezza e voglia di trasgredire.

Io di certo non mi sono tirata indietro ed ho avuto la fortuna di aver conosciuto una persona che come me si vive il tutto. Sappi che la trans che scopa donna è qualcosa di perverso ma che può regalare diverse emozioni, esse sono indescrivibili e solo se provi puoi capire davvero.

Gli appartenenti a questa categoria sanno dare il meglio di loro ed essendo un po’ uomini ed un po’ donne, sanno cogliere il meglio di entrambi i sessi.

Ecco perché il sesso con loro viene fatto in maniera molto coinvolgente, nel mistero che avvolge queste trans c’è tanta passione oltre ad un modo di fare molto particolare.